Oasy da Paolo Hotel Ristorante
Oasi da paolo

La Festa di San Vito

La Festa di San Vito

processione per mare e per terra


Devozione e preghiere, allegria e musica.

Giovani e anziani, turisti e visitatori locali.

Il Santo Patrono di San Vito lo Capo, riunisce un popolo di fedeli e di vacanzieri che non vogliono perdersi un inizio estate all’insegna della fede e dello spettacolo.


Il 15 Giugno, festa per i  pescatori. Le barche sono tutte in rada, nel porto, ad attendere la celebrazione del Santo.

La festa si apre con il gioco dell’antenna a mare, attrattiva per i turisti.
I giovani del paese si sfidano su una trave di legno insaponata, lunga 10 metri e sospesa sul mare.

I partecipanti dovranno percorrere la trave scivolosa e conquistare la bandiera posta ad una delle due estremità.

Momenti di divertimento per chi assiste alle svariate cadute in mare dei giovani sanvitesi.
Al tramonto, dopo tanta allegria, arriva la commozione.

Il giovane Santo, Vito, arriva in spiaggia da una barca che trasporta anche il suo maestro Modesto e la sua nutrice Crescenza, seguito da moltissime imbarcazioni.

Una sfilata suggestiva che consegna il Santo ai fedeli che riempiono la lunga spiaggia del paese.

Il loro arrivo è festeggiato con lanci di razzi.

Un corteo si prepara a seguire il Santo fino al Santuario. Per le vie del paese, il Santo è portato in spalla da fedeli di altri comuni.

Il Santuario di San Vito è venerato da tutti i paesi del trapanese e il Sindaco, per rinnovare il legame, consegna simbolicamente le chiavi del Comune.
La sera, San Vito lo Capo, ringrazia e vive la Festa con spettacoli e intrattenimenti musicali.


Moltissime altre le attrattive della Festa del Patrono.

Canti tradizionali e carretti siciliani, il gioco dei “pignateddi” in cui i più piccoli dovranno tentare di rompere delle pentole di coccio appese ad un filo, e immancabili come per ogni Festa popolare di paese, i giochi d’artificio.

clicca qui